CIAO MASSIMO!

Scrivere nelle mie attuali condizioni non so se sia la cosa migliore, ci provo lo stesso perchè la persona che abbiamo perso, che ho perso, che il Braccio di Ferro ha perso, merita l’insonnia e i litri di lacrime che tanti amici hanno versato in questa serata sfigata che ci ha portato via MASSIMO CESARI.
Un incidente in sella alla sua adorata moto ci ha privato per sempre di un Amico, di un compagno di avventure, di un campione sul tavolo e fuori.

Eri una persona sempre pronta a dare il tuo contributo alla squadra, ai nuovi ragazzi, ai campionissimi che si fidavano delle tue parole durante un mondiale, eri una parte importante del Braccio di Ferro italiano, tutti i titoli vinti sembravano non pesare perchè comunque ce n’erano altri da rincorrere e conquistare, magari senza lo stimolo di un tempo ma ci provavi e domani sera saresti partito per Reggio Calabria in auto per gareggiare e stare con tanti amici… come sempre… regalando qualche perla delle tue e naturalmente un po’ di allegria.

Non so… è tutta questa sera che non so…. ho parlato con tantissime persone e TUTTI e dico tutti eravamo increduli, sempre in silenzio, non parlavamo, tutti a farci coraggio ma in silenzio, evidentemente non c’è nulla da sapere e da dire, tutti abbiamo perso un amico e non ci sono parole in questi casi.

Io a distanza di ore non riesco a dire nulla e a spiegare la sensazione che sento…. mah… è un mix di vuoto, rabbia, un senso di inutilità che mi pietrifica e una sconfinata tristezza.
Nonostante io sia in questo stato, ora sembrerà stupido ricordare le stronzate ma non riesco a ricordarti triste, nei momenti bui che hai passato riuscivi ad avere una leggerezza che non è cosa da tutti, raccontavi le tue curiosità sulle teorie più assurde con la passione che un bimbo ha per le cose nuove che scopre ogni giorno.

Questa sera un amico comune mi ha fatto notare come non sia possibile immaginare una gara in cui ad una certa ora non ti si sente urlare …. “ALO’ SE VA O NO???” quando è ora di tornare a casa.
Io ho tanti altri ricordi…. tutte le garette promozionali fatte insieme, a promuovere e insegnare il Braccio di Ferro e a regalare delle tuonate ai fenomeni di turno, le mezz’ore a parlare in macchina col tuo fintissimo accento romagnolo, gli schiaffi a Vladaj, come non possono essere dimenticate le vacanze insieme ma rigorosamente “riadattate” in base ad una gara di Braccio di Ferro.
Come non citare i tantissimi ritorni in auto dalle gare in cui alla prima area di servizio ti fermavi e mi dicevi: “ho sonno guidi te?… mi raccomando se ti viene sonno dimmelo che torno io alla guida!” …. facevo 50m e russavi come un trattore.

E’ vero…. NON SARA’ PIU’ LA STESSA COSA SENZA DI TE.

Vabè non posso stare qui a spiegare perchè mancherai solo a me…. perchè non sono solo, la TUA squadra, quella che nonostante fosse a 100 e rotti km da te, hai sempre considerato come casa tua e continuavi a considerarla tale, ultimamente mi avevi assicurato di non avere mai avuto dubbi su questo… ecco… a quel gruppetto un po’ strambo… spesso poco organizzato, fatto di gente che più strana non si può… NOI, inteso come tutte le persone della squadra che hai conosciuto dal 2001 in poi… a NOI…..A TUTTI NOI mancherai un casino.

Mi resta solo di dirti una ultima cosa…. GRAZIE per i bei momenti passati insieme e le emozioni che ci hai regalato, IO E I RAGAZZI NON LI DIMENTICHEREMO MAI.

Io e tutta la squadra ci stringiamo attorno ai tuoi cari con un immenso abbraccio in questo momento difficile.

Ciao Massi.

Bicio & Romagna Armwrestling.

2 thoughts on “CIAO MASSIMO!

  1. Ciao Massimo, Campione di correttezza e simpatia. Onorato di averti conosciuto e di aver gareggiato con te. Riposa in pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.